• Välkommen erbjudande till alla
  • Upp till 30% rabatt
Servizio Clienti Servizio Clienti
Lunedi Venerdi 09:00 - 17:00 Teléfono: Chiamate Internazionali:

Problemi sessuali provocati dal diabete: disfunzione erettile e impotenza

Rapporto tra diabete e problemi sessuali: ecco i dati 

Il diabete ha uno saldo legame con la sessualità nell’uomo.

Si nota questo rapporto già dall'analisi dei sintomi notati i quali i pazienti si accorgono di avere il diabete: il 12% degli uomini con questa patologia si accorge di esserne affetto proprio per via di criticità erettili non dovute ad altre cause.

Studi scientifici hanno individuato che la metà dei pazienti diabetici, a dieci anni dalla diagnosi, ha problemi di erezione e dopo i 70 anni la percentuale di uomini affetti da questa malattia con disfunzione erettile sale vertiginosamente al 95%.

Anche nel nostro Paese la probabilità che un paziente diabetico soffra anche di disfunzione erettile è tre volte superiore rispetto ai soggetti sani.

Sotto i 40 anni la percentuale di diabetici impotenti è del 15% contro il 2-5% dei non-diabetici, mentre sopra i 50 anni si sale al 40-60% contro il 20-25%.

Sono soprattutto i pazienti più attempati a soffrire di impotenza che è più presente tra quelli con diabete 1 rispetto al diabete di tipo 2.

Disfunzione erettile da diabete: una conseguenza spesso ignorata

A differenza di altre complicanze correlate alla presenza del diabete, l’impotenza è spesso meno segnalata dai pazienti. Questo perché a volte l’uomo si sente imbarazzato o, addirittura, in colpa per non riuscire a mantenere un’erezione sufficientemente potente.

Bisogna dire che negli anni recenti questa patologia è sempre più perfettamente guaribile con cure terapeutiche a base di farmaci e che l'uomo non ha motivo per sentirsi meno vigoroso o potente a causa di questa temporanea disfunzione.

Meno male anche nei colloqui che si hanno tra diabetologo e paziente l’argomento delle disfunzioni sessuali correlate a questa malattia è sempre più presente adoperandosi per far sì che sia meno arduo affrontare l'innominabile tema.

Azione del diabete sulla sessualità nell’uomo

L'eccedente presenza di zucchero nei vasi sanguigni ne riduce l'elasticità e la capacità di trasportare sangue. Nell'apparato genitale se non arriva abbastanza sangue il pene non si ingrandisce abbastanza per garantire un'erezione bastevole.

Il diabete è correlato anche ad altri due fattori molto importanti per la buona riuscita dell'atto sessuale e dell'erezione del pene. Questa patologia porta anche ad una minore produzione di ossido nitrico che aiuta la dilatazione dei vasi sanguigni e di testosterone che provvede alla potenza dell'erezione e all'aumento della libido.

In aggiunta alle interazioni tra zuccheri ed ormoni, il paziente diabetico sapendo che la sua malattia può dare problemi a livello sessuale, in taluni casi sviluppa una certa ansia da prestazione che a sua volta può causare la disfunzione erettile e dare il via ad un circolo vizioso.

Rimedi all’impotenza su pazienti con diabete

Per ridurre gli effetti negativi del diabete sul piano sessuale, si deve partire dall'alimentazione con un minore apporto di grassi e zuccheri. Tra i cibi con più grassi si possono citare l'olio d'oliva, il burro, le noci, il cioccolato fondente, il parmigiano reggiano, la mozzarella, le brioche, la bistecca e l'uovo.

In abbinamento ad una correzione della dieta, si consiglia una passeggiata di mezz'ora che riduce i dannosi picchi di zucchero nel sangue, ridurre le attività stressanti, non fumare e bere meno alcolici.

Il trattamento della disfunzione erettile con farmaci quali Cialis, Levitra e Viagra o altri di dubbia provenienza, nei pazienti diabetici, è da tenere sotto stretta osservazione medica tenuto conto delle complicanze cardiache ed epatiche.



Utilizziamo i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando a utilizzare questo sito, accetti anche i cookies.

Vai!