• Välkommen erbjudande till alla
  • Upp till 30% rabatt
Servizio Clienti Servizio Clienti
Lunedi Venerdi 09:00 - 17:00 Teléfono: Chiamate Internazionali:

Prurito irritazione, glande arrossato, candida e le altre malattie del pene

Le malattie del pene più comuni 

Le patologie che colpiscono l'apparato genitale maschile sono svariate e hanno cause molto diverse tra loro. Possono essere ereditarie, di natura psicologica o dovute a infezioni a seguito di rapporti sessuali non protetti o scarsa igiene.

La fimosi: il prepuzio troppo stretto non scorre

Non è raro incontrare negli uomini una mal conformazione del prepuzio che si presenta fin dalla nascita rende difficoltoso il suo scorrimento per scoprire il glande provocando ristagni di urina e smegma e infiammazioni. Questo difetto è chiamato fimosi e, se di grave entità, viene corretto con la chirurgia.

Malattie veneree a trasmissione sessuale

Sicuramente le più temute e odiate perché vengono trasmesse nella coppia a seguito di un atto sessuale se il partner è portatore o malato e se non si attuano le misure protettive necessarie.

Priapismo, ovvero l'erezione eterna

Quello che potrebbe essere un sogno per tanti uomini per altri è diventato un incubo, si tratta di un'erezione del pene senza sosta, in termini medici il priapismo.

Articolo Correlato: Ordina subito il tuo Kamagra 100 mg in Italia senza ricetta

Nonostante quello che si possa pensare questa condizione è da evitare perché porta a lacerazioni e dolori molto forti. Ne sono oggetto nella maggior parte dei casi gli alcolizzati e i drogati.

Candida: il fungo che non provoca solo prurito al pene

La Candida è un fungo che provoca la candidosi. I suoi sintomi, se presenti, sono chiari e possono essere riconosciuti anche dal paziente stesso così da facilitare la diagnosi e la cura da parte del medico.

Inizialmente la presenza del fungo si avverte durante la minzione durante la quale si prova fastidio e bruciore.

Sulla pelle compaiono delle aree arrossate e ricoperte di una patina chiara che provocano pruriti di varia intensità.

Oltre a ciò, possono comparire bolle o gonfiori sul glande e nelle zone del pene colpite da questa malattia.

Un caratteristica tipica della candida è la fame di dolci che provoca; questo perché i funghi stessi per riprodursi hanno bisogno di zuccheri.

Un metodo per frenare la proliferazione della candidosi è proprio quello di ridurre il consumo di alimenti zuccherati o anche di asciugare il pene dopo averlo lavato perché l'ambiente umido è quello preferito dai funghi della Candida.

Irritazione del glande, glande arrossato: balanite

La balanite è una delle malattie più comuni e diffuse tra gli uomini. Si può credere di avere questa infiammazione del glande quando lo si sente irritato o lo si vede arrossato.

Le cause della balanite sono molteplici, eccone un breve riepilogo:

Una di queste cause si può eliminare iniziando a migliorare il modo in cui ci si lava e si pulisce il pene ritraendo del tutto il prepuzio e utilizzando acqua tiepida senza l'aggiunta di detergenti che potrebbero non essere tollerati dalla delicata cute dell'apparato genitale.

Nel caso si presenti nei neonati è consigliabile cambiare il pannolino spesso per evitare che feci e urine entrino in contatto con i genitali del piccolo.

Pene arrossato per infezioni genitali maschili: che fare?

Il trattamento più efficace per risolvere il problema del pene arrossato dipende dalla causa che è alla base della comparsa di questo disturbo. Si può interrompere l'utilizzo di detergenti non indicati per la delicata cute intima, ridurre la frequenza dell'attività masturbatoria o prescrivere antivirali e antibiotici.



Utilizziamo i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando a utilizzare questo sito, accetti anche i cookies.

Vai!