• Välkommen erbjudande till alla
  • Upp till 30% rabatt
Servizio Clienti Servizio Clienti
Lunedi Venerdi 09:00 - 17:00 Teléfono: Chiamate Internazionali:

Quali cause portano al calo e alla mancanza di libido e come intervenire

La gravità del calo della libido 

Il calo del desiderio sessuale o libido affligge uomini e donne, può essere temporaneo in quanto dovuto a periodi particolarmente stressanti o essere spia d'allarme della presenza di mutamenti a livello ormonale.

Questa disfunzione provoca pesanti esiti sullo stato del rapporto tra i partner e sulla qualità della loro vita in comune. Prima che la situazione diventi troppo grave è consigliabile rivolgersi all'andrologo o al ginecologo.

Qualora una coppia avvertisse una diminuzione della libido in uno o entrambi i componenti, il medico valuterebbe se indirizzarli verso un percorso di psicoterapia o un trattamento di riequilibrio degli ormoni.

I sintomi del calo della libido femminile sono il dolore provato durante il rapporto sessuale e in particolare durante la penetrazione a causa di contrazioni della parete della vagina che è meno lubrificata rispetto al normale.

Disfunzione erettile e calo della libido: due patologie da sconfiggere

L’uomo sperimenta il calo del desiderio sessuale principalmente non riuscendo ad avere un’erezione o a tenerla per un periodo apprezzabile, questo disturbo convive quindi, spesso, con quello della disfunzione erettile.

Entrambe le patologie sono molto comuni ad età avanzata, molti uomini tra i 50 e i 70 anni ne soffrono ed è da ritenersi una circostanza normale.

Come trattamento per la disfunzione erettile, se non sono presenti altri problemi fisici che la cagionano, ci si avvale di un’aggiunta di testosterone o delle celebri pillole dell’amore che inibiscono la PDE5.

Risolto il problema della disfunzione erettile è frequente che torni anche il desiderio sessuale. Se così non fosse si dovranno effettuare esami più approfonditi a livello psicologico e ormonale.

Le principali cause psicologiche del calo della libido

Il calo del desiderio sessuale o libido può avere cause psicologiche o organiche.

A livello mentale si ha una mancanza di fantasie e interessi sessuali o una fobia verso la sessualità verso cui si prova avversione e così si cerca di evitarla anche se stuzzicati eroticamente dal partner.

I motivi scatenanti possono essere la difficoltà da parte del partner di raggiungere l'orgasmo, uno stravolgimento fisico nel corpo del compagno che lo rende meno appetibile, conflitti nella coppia, stress, esperienze traumatiche vissute nel periodo infantile, ansia o depressione.

La paura non di rado è alla base di questa disfunzione: l'uomo può essere soggetto all'ansia da prestazione, la paura cioè di non farcela a soddisfare la partner o la coppia può avere la paura che l'atto sessuale porti ad una gravidanza non voluta o a soffrire di malattie veneree.

I fattori fisiologici scatenanti la mancanza di libido

Una diminuzione nella produzione di alcuni ormoni come il testosterone, malattie croniche come AIDS e insufficienza renale o epatica, febbre o stato di debolezza fisica, l’assunzione di alcol, droghe, psicofarmaci, anticoncezionali, troppi zuccheri e grassi sono i fattori che agiscono a livello fisiologico per contribuire alla riduzione dell’appetito sessuale.

Con la venuta di internet e la disponibilità massiva di materiale pornografico online a carattere gratuito è nata un'altra causa di calo del desiderio: la porno-dipendenza che soddisfa compulsivamente chi pratica sesso sulla rete o guarda video porno riducendo al minimo la voglia di avere rapporti all'interno della coppia.

Se l’apparato genitale maschile soffre di disturbi quali l’eiaculazione precoce e la disfunzione erettile è altamente probabile che nella coppia si manifestino episodi di calo della libido.



Utilizziamo i cookies per migliorare la tua esperienza. Continuando a utilizzare questo sito, accetti anche i cookies.

Vai!